Previsioni sui mercati USA – 12.03

Cominciamo con la nostra opinione sulla politica della Fed. Il Comitato federale per il mercato all’aperto (FOMC) si riunirà il 18 marzo. Nelle previsioni che abbiamo pubblicato ieri, abbiamo detto che ci aspettavamo che il comitato avesse tagliato i tassi di 50 pb in quella riunione e poi di un finale di 50 pb nella prossima riunione del 29 aprile. Tuttavia, i mercati finanziari si sono sciolti negli ultimi giorni e nuvole di tempesta scure si sono radunate sull’economia.

Riteniamo ora probabile che il 18 marzo, se non prima, il comitato ridurrà il suo intervallo target per il tasso di fondi nutriti di 100 pb. Ciò restituirebbe il tasso dei fondi alimentati nell’intervallo dallo 0,00% allo 0,25% dove il FOMC lo ha mantenuto da dicembre 2008 a dicembre 2015. Inoltre, la Fed potrebbe fornire alcune “indicazioni dirette” affermando che intende mantenere l’intervallo livello per un lungo periodo di tempo.

In secondo luogo, sembra probabile che il comitato apporti alcune modifiche al suo programma di acquisto di attività. Da agosto, la Fed ha reinvestito fino a $ 20 miliardi al mese in scadenza titoli garantiti da mutui ipotecari (MBS) che detiene nel suo portafoglio – la Fed ha acquistato MBS nel 2008-2014 come parte del suo programma di quantitative easing (QE) – torna in Treasury titoli. Sebbene il rendimento del titolo del Tesoro a 10 anni, su cui si basano la maggior parte dei tassi ipotecari, sia sceso a circa 100 pb nell’ultimo mese, la maggior parte dei tassi ipotecari è pressoché invariata. Come minimo, pensiamo che la Fed interromperà il roll-off di MBS dal suo portafoglio. Sebbene riteniamo che potrebbe essere un po ‘prematuro per il comitato tornare al QE completo, non saremmo sorpresi di vedere un ritorno agli acquisti di attività a un certo punto se i mercati finanziari continuassero a precipitare

Riteniamo che qualsiasi programma di acquisto di attività che la Fed potrebbe eventualmente annunciare sarebbe indirizzato più verso MBS che verso i titoli del Tesoro. Significativi acquisti di titoli di stato da parte della Federal Reserve potrebbero portare i rendimenti dei titoli del Tesoro in territorio negativo che, a nostro avviso, il FOMC è diffidente nei confronti del fare. Una curva dei rendimenti inclinata verso il basso avrebbe conseguenze negative per le banche commerciali e un simile esito potrebbe risentire negativamente dei prestiti bancari. Gli acquisti di MBS, qualora dovesse accadere, potrebbero abbassare i tassi ipotecari. Ciò non solo contribuirebbe al rifinanziamento dell’attività delle famiglie, ma contribuirebbe ad aprire i canali di credito in modo più ampio

La Fed ha introdotto una serie di programmi di prestito durante la crisi finanziaria che avevano lo scopo di restituire liquidità a segmenti dei mercati finanziari che hanno sostanzialmente chiuso. La maggior parte dei mercati finanziari funziona oggi, ma ci sono alcuni stress che stanno emergendo. Se necessario, la Fed potrebbe infine rispolverare il suo libretto di crisi finanziaria e reintegrare alcuni di questi programmi, o alcune varianti di questi.

Lascia un commento